Sai cosa metti nel carrello della spesa?

Sei mai stata/o in un supermercato? Hai mai visto come la gente sia presa dalla foga di scavalcare chi gli sta davanti? Sembra quasi che facciano sgommare i carrelli dall’impazienza!
In questi giorni di agosto per molte persone il supermercato è diventato luogo di ristoro e di ritrovo anche per scappare dall’afa e dalla calura.

Solitamente i centri commerciali sono grandi complessi dove al loro interno si trova di tutto: cibi freschi o surgelati, frutta, verdura, carne, pesce, bevande, vino, bibite, abiti, scarpe, libri, cd, dvd e ci sono pure pizzerie, ristoranti, farmacie, concessionarie ed altro ancora!
(mi vien da ridere perchè ricordo un signore che era solito dire che in questi posti si potrebbe entrare nudi ed uscire vestiti, bastava solo avere con sé del contante! oggi basterebbe solo la carta di credito).

Per chi non ha molto tempo è sicuramente molto vantaggioso, perchè ovviamente hai tutto lì senza andarlo a cercare chissà dove!
E poi non dimentichiamoci che il problema dell’automobile è facilmente superabile dai grandi parcheggi disposti nelle immediate vicinanze.
Sono invitanti e ben attrezzati, con un sacco di negozi allineati a formare delle lunghe gallerie di svariati articoli, alcuni a volte oserei dire anche inutili!
Per i bambini i reparti giocattoli sono come una manna dal cielo, cosa che non si può dire sia la stessa cosa per i loro genitori!

Difficilmente vado in un grande centro commerciale, perchè mi piace molto di più andare dove posso familiarizzare ed anche fare due chiacchiere con la commessa o con i titolari, lontano da code chilometriche e da persone a volte sono troppo prese dal tempo che passa velocemente che al rispetto degli altri!

Stamattina però sono entrato in un nuovo supermercato di Crema! Appena entrato rimasi colpito dalla grande volta, maestosa e ben ristrutturata che questo grandissimo ambiente ha: era a dir poco superba! Un capolavoro dell’edilizia dei primi del ‘900 sapientemente esaltati dalle attrezzature di un tempo.

Era un vecchio magazzino che serviva al consorzio di Cremona come deposito: bello, davvero molto bello, anche se inusuale come location per un supermercato. Al suo interno di tutto, di ogni genere con prezzi molto buoni!
Gli scaffali erano molto alti e straripavano di articoli di ogni genere per la casa.

Ci si potrebbe perdere qui dentro, pensai!
Durante la mia esplorazione venni colpito dal numero importante di persone fortemente in sovrappeso! E come se niente fosse avevano i carrelli strabordanti di sacchetti e pacchettini di “cose da mangiare” chiamati “alimenti”, ma che di “Alimento” non hanno praticamente nulla!

Carrelli gonfi di cose confezionate, surgelate, imbustate, colorate e ben impacchettate.
Mi son chiesto: “Ma sono in Italia o sono negli Usa”?!

Caspita, sarà perchè ho perso da poco un sacco di peso, sarà perchè sono sempre attento a ciò che mi succede o a chi incontro, ma mi sembra che la popolazione stia ingrassando sempre più!
Infatti ciò che troviamo sugli scaffali dei negozio è tutto molto invitanti sia alla vista che all’olfatto! Ma per la nostra salute sarà la stessa cosa?

Ora tu mi dirai: “Senti Angelo, non mi dire che tu non hai mai mangiato cibo comprato al supermercato!”
Ti rispondo che forse ne ho mangiato fin troppo! Per mia fortuna ora non ne magio più!

Mentre giravo tra i banchi frigor,ho voluto controllare gli ingredienti del sorbetto al limone!
Se ricordo tutto, l’etichetta indicava: acqua, zucchero, aromi naturali, edulcoranti, latte in polvere, latte parzialmente scremato, grassi vegetali, tracce di soia, bianco d’uovo! e dulcis in fundo, compariva anche la dicitura “contiene glutine”!

Ora dico o meglio chiedo: “Ma sono così necessari tutti questi ingredienti? E se lo sono, qualcuno mi può spiegare il motivo?”!!

Quando lavoravo negli alberghi e nei ristoranti dove il gelato lo facevamo noi, usavamo soltanto la frutta, l’acqua, lo zucchero e del succo di limone, lasciati a macerare per qualche ora e passati nel mantecatore! Semplice no!

Un buon gelato di frutta fresca fatto in casa.

Fare il gelato a casa con frutta fresca è facile facile!

Perchè sull’etichetta del sorbetto confezionato ho trovato tutti questi ingredienti nocivi?
Perchè come per le sigarette non ho trovato scritto sopra “NUOCE GRAVEMENTE ALLA SALUTE”!!
E si, perchè oggi, quando si va al supermercato, mica si guarda al contenuto, si controlla solo che il prezzo sia conveniente!

Secondo te, chi comprerà quella confezione, avrà l’accortezza di leggere l’etichetta? E se la leggerà attentamente, saprà comprendere che se dovesse mangiare quella “cosa dolce” si intossicherà al punto di potersi anche ammalare?

Se cerchiamo sul dizionario il significato della parola, “Edulcorante” significa:
Un dolcificante (o edulcorante) è una sostanza usata per addolcire alimenti o altri prodotti destinati ad entrare nel cavo orale (ad esempio un colluttorio o farmaci altrimenti amari). Alcuni tipi si trovano in natura, altri vengono prodotti in laboratorio.
Il potere dolcificante, a parità di quantità, può variare molto fra le diverse sostanze. Oltre a questa caratteristica, possono essere accomunati per capacità conservative e lassative.

Gli edulcoranti si trovano anche nelle bibite ligth, nello yougurt e non solo, ma sappiamo che hanno anche delle contro indicazioni se ingeriti spesso, soprattutto per il cervello vista lo loro capacità inibitoria!

Spesso ingeriamo un sacco di sostanze chimiche di sintesi senza preoccuparci degli effetti che potrebbero avere sulla nostra salute, e lo facciamo perchè diamo per scontato che non ci accadrà nulla!

Ma noi siamo i diretti responsabili della nostra salute o dello stato di malattia!

Ora ti voglio insegnare una cosa semplicissima da prepararti a casa, soprattutto molto gradita dai piccoli.

Come fare il gelato di frutta fresca a casa.

Ingredienti:

Gelato buono come quello artigianale fatto in casa.

Gelato di Banane e Pesche fatto in casa senza aggiunta di zucchero o dolcificanti!

 

½ kg di banane;
½ di frutta a tua scelta;
Succo d’agave (facoltativo).

Procedimento:

Prendi le banane, liberale dalla buccia e tagliale a rondelle spesse mezzo centimetro. Stendile su un vassoio e ponile in freezer per almeno una notte.

Ora prendi la frutta che hai scelto, supponiamo che ti piacciano le pesche, lavale bene con acqua corrente, togli il nocciolo e tagliale a fettine. Poni il tutto su un vassoio se vuoi le puoi condire con un poco di agave, ma se sono belle mature non ci sarà bisogno e lasciale in freezer per un massimo di 2-3 ore, il tempo che si raffreddino un po’.

A questo punto, togliere le banane dal freezer almeno 15 minuti prima di usarle: unisci il tutto nel frullatore e frullare per circa 30 secondi!

Seriviti pure di una paletta per togliere il gelato dal frullatore e servilo in coppette!

Se vorrai, potrai guarnire con altre fettine di pesca.

Farai un figurone e potrai dire che l’hai preparato con le tue mani, ma non solo, saprai esattamente cosa mangi o cosa offri ai tuoi cari oppure ai tuoi ospiti!

Perchè ricordati che SiAmo ciò che mangiAmo!!!

Ciao, buon divertimente e buone vacanze!!

Grazie per il tempo che mi hai dedicato.

Ti ricordo che non sono un medico, ma uno chef che ha una gran voglia di condividere le mie esperienze!

Quanto scritto sopra potrebbe essere interpretata come una critica, ma credimi lungi da me tale intenzione: ho soltanto voluto dirti ciò che stamattina ho fatto, nel rispetto di ognuno e soprattutto farti meditare che il cibo che ingerisci potrebbe nuocerti anziché alimentarti!

Quando le cose si conoscono, si può anche scegliere, no?

Ti abbraccio affettuosamente.

Angelo

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.